Lungo le tracce di Ivo Andric e delle ultime due guerre

ponte

VIAGGIO IN BOSNIA dal 22 al 26 aprile 2017

Care amiche e amici viaggiatori, in occasione del ponte del 25 aprile, vi inviamo in anteprima il prossimo viaggio in Bosnia con Terre d’Artijané e il giornalista Luca Leone.

Al centro del nuovo viaggio in Bosnia Erzegovina c’è la Valle della Drina, luogo incantato dal punto paesaggistico ma al contempo posto di frontiera che ha visto svolgersi alcuni degli eventi più importanti e drammatici della storia del Novecento.

Passeremo attraverso due capitali (quella del Paese, Sarajevo, e quella amministrativa della Repubblica serba di Bosnia, Banja Luka) per arrivare fino alla Valle della Drina, luogo dove nel 1992 le forze paramilitari serbe e l’esercito serbo-bosniaco hanno lanciato un’offensiva terribile per l’annessione della Repubblica serba di Bosnia alla Serbia.

Incontreremo testimoni dell’ultimo conflitto e incontremo realtà del tessuto sociale. Ascolteremo dalla viva voce dei testimoni ciò che è accaduto in quei luoghi meravigliosi appena venticinque anni fa, a un passo da casa nostra. Avremo anche l’occasione di assistere all’esibizione del famoso gruppo folcloristico dei Balcani -RUDO-
Sabato 22 aprile: Partenza da Giavera del Montello (ore 7,00 del mattino) e arrivo a Banja Luka. incontro/visita città, pernottamento.
Domenica 23 aprile: Partenza per Sarajevo. Arrivo per pranzo a Sarajevo, giro per il centro della citta, incontro e scambio con una realtà locale di Sarajevo, cena e pernottamento.
Lunedì 24 aprile: Partenza per Rudo. Arrivo a Rudo, luogo di grande importanza dal punto di vista storico dal Cinquecento a oggi, con panorami mozzafiato lungo la valle incantata del fiume Lim; incontri e visite (tra cui, incontro con il sindaco di Rudo, architetto Rato Rajak), gli scorci del fiume Lim, cena locale, incontro musicale con il noto gruppo folkloristico di Rudo, pernottamento in case private.
Martedì 25: Visita di Višegrad, città del ponte cinquecentesco reso leggenda dal “Ponte sulla Drina” di Ivo Andric, luogo in cui è stato perpetrato il primo grande massacro di civili musulmani (circa tremila) dell’ultima guerra nel 1992, e di Andrićgrad; incontro con la presidente dell’Associazione delle donne vittime di guerra, Bakira Hašečić, partenza nel primo pomeriggio e spostamento a Tuzla e incontro con il coro femminile Iskre. Cena e pernottamento.
Mercoledì 26: Partenza in mattinata per l’Italia; arrivo a Giavera in serata.

per info 349 3000 242 – mail: leterrediartijane@gmail.com

Share this post